Come fare Personal Branding con il Blog di LinkedIn?

Home  /  Social Network  /  Linkedin  /  Come fare Personal Branding con il Blog di LinkedIn?

E’ da qualche tempo che LinkedIn ha implementato i suoi servizi con l’aggiunta, anche per i profili italiani, del blog personale, facile da utilizzare, gestire ed aggiornare.

Ma perché prendere in considerazione l’idea di scrivere e pubblicare periodicamente in rete articoli più o meno interessanti che gli utenti potranno leggere, condividere e commentare?

La risposta è: personal branding! Con questo termine facciamo riferimento all’attività di promozione di se stessi, attraverso cui cerchiamo di coinvolgere gli utente e, allo stesso tempo, aumentare la nostra visibilità online.

Tutto questo può essere utile anche per scopi lavorativi, ampliare le conoscenze e farsi trovare.

Volete gestire un vostro blog su LinkedIn?
Seguite questi passaggi!

Dopo aver eseguito l’accesso al social network clicchiamo sul “comando” Pubblica un Post” che ritroviamo appena sotto il riepilogo generale del nostro profilo:

a

La schermata che comparirà è molto semplice e intuitiva.
Possiamo quindi iniziare a creare il primo articolo che, molto probabilmente, riguarderà una tematica di cui siamo esperti o qualcosa che ci interessa particolarmente.

I primi passi saranno:
– la scelta del titolo, accattivante e che centri il succo dell’articolo;
– l’immagine di anteprima dell’articolo, che dovrà catturare l’attenzione nel mare di articoli che girano in rete;
– il testo vero e proprio.

E’ in realtà più semplice farlo che dirlo, infatti, tutto è ben “spiegato” e guidato da LinkedIn e di facile utilizzo:

b

Come indicato dalle frecce rosse abbiamo tre spazi a disposizione per inserire l’immagine d’anteprima articolo, il titolo e il testo.

Quest’ultimo potrà anche essere arricchito con immagini, video, elenchi puntati, grazie all’utilizzo dei semplici comandi a disposizione.

Essendo i post raggiungibili dai risultati di Google, nella stesura del testo dovremo porre un po’ di accortezza nella scelta delle parole chiave da inserire. Questo permetterà ai nostri contenuti di avere più visibilità

Terminato l’inserimento di tutti gli elementi proseguiamo con la pubblicazione, semplicemente cliccando sul comando “Pubblica”.

Creato l’articolo dovremo, infine, renderlo virale e quindi condividerlo su più canali possibili, questo sarà possibile grazie ai comandi di condivisione già preimpostati da LinkedIn:

c

Sulla stessa linea dei tasti di condivisione dell’articolo troviamo utili informazioni che ci permettono di sapere qual è l’andamento del nostro articolo in rete e quindi controllare il numero di persone che lo hanno visionato, a quante persone piace e gli eventuali commenti fatti dai lettori, ai quali, ovviamente, dovremo sempre dare una risposta.

Con questo e altri strumenti che LinkedIn mette a disposizione possiamo ritenere che sia un utilissimo strumento che tutti, o quasi, dovrebbero utilizzare correttamente.

Se vuoi imparare ad utilizzare in modo strategico tutti i social media dai un’occhiata alla nostra offerta formativa!

Gianluca De Santo

Gianluca De Santo

Fin da bambino aveva capito come “far girare l’economia” facendo svariati ordini dal catalogo Postalmarket all’insaputa di sua madre e vendendo limonate e settimanali usati durante le vacanze estive, a prezzi concorrenziali ovviamente! Trasferitosi a 19 anni dalla Puglia a Roma per gli studi universitari ora vive da qualche anno a Milano. La sua frase preferita: “Se insisti e resisti, raggiungi e conquisti” (Trilussa).

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>